Vacanze invernali 2019, sei pronto ad affrontare stress e overbooking?

18 Luglio, 2019 By 0 comment , ,
vacanze invernali 2019

Sei un host? Natale e Capodanno si avvicinano, gioca d’anticipo per le vacanze invernali 2019

Per chi lavora nel mondo dell’ospitalità, affrontare la stagione più fredda dell’anno può essere davvero complicato. I clienti, sempre molto esigenti, non badano a spese, ma cercano l’eccellenza. Qui puoi trovare un “piano di fuga” che ti aiuterà a lavorare durante le vacanze invernali 2019, evitando lo stress e il pericolo di overbooking.

1) Crea “pacchetti vacanze” distinti per tipologia

Ogni tipo di cliente ha le sue esigenze. Animazione per le famiglie, cene romantiche per le coppie, offerte speciali per chi è in cerca di divertimento e regali da acquistare, ecc. Definisci i vari pacchetti in anticipo, quindi passa al punto 2.

2) Stabilisci come e dove pubblicizzarli

Anche se questo andrebbe fatto mesi e mesi prima, una strategia “last minute” può essere comunque d’aiuto. Se hai deciso di abbandonare AirBnB, Booking e lo stress da OTA intermediarie, prova la soluzione spiegata in questo articolo. Potrai gestire direttamente i tuoi clienti e sfruttare un ampio numero di canali per la pubblicità, senza stress.

vacanze invernali 2019
Offerta pubblicata da Park Hotel Marinetta – Toscana. Scopri le altre offerte pubblicate e iscriviti

3) Comunica le scadenze

Quando chiuderai le prenotazioni per il cenone di Capodanno o l’offerta speciale per l’Epifania, ricorda di scriverlo ovunque: sulla tua pagina Facebook (se ce l’hai), sul tuo sito web, nella newsletter ecc. Insomma: mettiti al riparo da eventuali fraintendimenti.

4) Collabora con gli altri host nelle vicinanze

L’overbooking può essere facilmente sconfitto offrendo ai clienti un servizio ulteriore: suggerimenti alternativi. Se non hai posti liberi, puoi provare a consigliare un’altra struttura simile alla tua, o indirizzare i clienti verso quella che ritieni la migliore in zona. Così attivi una reciprocità e una rete territoriale che potrà favorire, indirettamente, l’intera area turistica. Con benefici diretti anche per te.

5) Lavora sul posizionamento

Certo, le OTA sono comode perché lavorano sulla SEO e possono aiutarti a scalare le pagine del motore di ricerca. Così, chi effettua la ricerca di sicuro ti troverà… Oppure no? Le OTA, generalmente, raggruppano le strutture in elenchi generici che rischiano di distrarre l’attenzione dell’utente a caccia di offerte. Magari lui ha in mente proprio la tua, ma scorrendo la pagina di ricerca nel portale ha preferito un’offerta più a portata di mano. E nella newsletter (se ha scelto di riceverla) non riceverà una singola offerta, ma tantissime opzioni diverse. Per non essere sommerso dalla concorrenza nella mente del tuo visitatore, puoi scegliere un portale che offre la possibilità di pubblicare anche banner, annunci in evidenza ecc. e gestire le prenotazioni a zero commissioni. Qui abbiamo raccolto tutti i dettagli che ti servono.

Che aspetti ad entrare in Offerta Vacanza?
Scopri il portale più amato dagli Host!

By